fiaccolataSabato 28 gennaio 2017 – ore 18,00 – partenza Municipio Mori Via Scuole –

FIACCOLATA

per impedire la totale ditruzione delle fratte e metter in sicurezza subito il masso di roccia che incombe sulle case e sulle popolazione di Mori.

Dopo l’intervento di ieri della celere, della digos e dei carabinieri di Laives –  che hanno scortato Misconel ed i suoi operai e che di fatto hanno militarizzato tutta Mori; il popolo delle fratte, il “comitato da vicolo a vicolo” e tutti i moriani, rispondono con una fiaccolata di protesta.

Di seguito il volantino della Tribù delle fratte:

“”FIACCOLATA DI SOMMA URGENZA

Fissare subito il diedro è necessario e possibile. Ma non lo vogliono fare per logiche di potere giocate sulla nostra pelle!

La “somma urgenza” non è una misura politica a cui ricorrere per ottenere finanziamenti provinciali.

Dopo dieci anni di incuria irresponsabile, Provincia e Comune dichiarano la somma urgenza per imporre un vallo tomo che, oltre a distruggere i terrazzamenti, prolungherebbe il rischio per operai e abitanti di mesi e mesi.

La nuova perizia del Prof. Barla – che senza la resistenza popolare non sarebbe mai stata realizzata – ha dimostrato che il pericolo è massimo.

Fissare il diedro subito è la soluzione che garantisce la maggior sicurezza per gli operai e per gli abitanti.

Il diedro incombe su Via Teatro.

L’arroganza di Provincia e Comune incombe su tutti noi.

Non deleghiamo le nostre vite!

Mobilitiamoci ora.

Sabato 28 gennaio, ore 18,00 –  ritrovo sotto il municipio di Mori – per poi attraversare le strade di Mori

Tribu’ dell Fratte””

Senza categoria

Comments are closed.

Sponsors