Archive for the ‘Senza categoria’ Category

Distruzione delle fratteLa distruzione delle fratte ha segnato profondamente gli animi della popolazione di Mori.

La protesta e’ isolata? Dimostriamo ancora una volta che i “quattro gatti” sono lorsignori! Di seguito anche il comunicato della Tribu’.

La Tribu’ delle fratte vi invita

Martedi’ 14 marzo -ore 20,30 – Auditorium di Mori – Via Scuole

ASSEMBLEA POPOLARE Read the rest of this entry »

Senza categoria

Mori-fratte d'invernoRiportiamo di seguito una trasmissione andata in onda su “Radiocane”. E’ una narrazione a piu’ voci di quanto e’ successo a Mori in questi mesi: i lavori per il vallo tomo, il blocco, la resistenza, la tribu’ delle fratte, la solidarieta’ e tanto altro.

http://www.radiocane.info/fratte/

 

La redazione

Senza categoria

Cornelio alle fratteIl vallo tomo e la distruzione delle fratte raccontate da Cornelio

https://www.youtube.com/watch?feature=youtu.be&v=DcKQsUE54Wg&app=desktop

 

La redazione

Senza categoria

Mori-assemblea 20.02.2017

Dopo il successo della manifestazione di domenica scorsa (12/febbraio), la tribu’ delle fratte continua il suo cammino proponendo per

LUNEDI’ 20 febbraio – ore 20,30 – Auditorium Mori -Via Scuole

ASSEMBLEA PUBBLICA

Di seguito il comunicato:

“”UN  PASSO  IN  PIU’

Domenica 12 febbraio, cinquecento persone hanno attraversato le strade di Mori per dire ancora una volta “Fissare il diedro subito. Resistere all’arroganza”. In centinaia siamo poi entrati nel cantiere per vedere da vicino la devastazione compiuta dalle ruspe e apporre su uno dei pochi muri a secco rimasti un enorme striscione: “Questa è devastazione, non sicurezza. Fermare i lavori, fissare il diedro subito”. Una violazione di massa dei loro recinti. Un po’ di gente avrebbe voluto togliere altre recinzioni, attraversare una parte di cantiere e uscire da Prearua. Altri non erano d’accordo, per cui siamo usciti tutti da vicolo Zochel per continuare il corteo e finire la giornata in piazza Cal di Ponte. Un esempio, anche questo, di una tribù che ascolta le sue diverse anime e s’interroga strada facendo su ciò che è giusto, su ciò che è possibile, su ciò che è sentito.

Eravamo più numerosi che alla fiaccolata del 28 gennaio. Tenuto conto che nel frattempo Read the rest of this entry »

Senza categoria

manifesto-mori-fratte 12.02.2017DOMENICA 12 febbraio opre 14,30 – Piazza Cal di Ponte – Mori (TN)

MANIFESTAZIONE

Resistere al muro dell’arroganza – INIZIAMO DA MORI

Appoggiare la resistenza di Mori non è solo un atto di solidarietà, ma anche la miglior autodifesa collettiva contro nuove imposizioni.

Se ti sta a cuore il territorio in cui vivi

VIENI A MORI

Se non accetti la militarizzazione di un intero paese –

VIENI A MORI

Read the rest of this entry »

Senza categoria

Non vogliamo entrare nel merito del processo a senso unico che si sta consumando su i media locali.

Diamo voce a chi e’ negata: pubblichiamo di seguito il comunicato integrale inviato dalla Tribu’ delle fratte

che convoca anche una assemblea pubblica SABATO 4 FEBBARIO – ORE 20,30 – AUDITORIUM DI MORI

La gente come noi non molla mai…

Lo abbiamo urlato sabato scorso, durante una fiaccolata che ha portato per le strade di Mori quasi quattrocento persone dietro i due striscioni: “Fissare il diedro subito. Resistere all’arroganza” e “No alla militarizzazione di Mori”.

Nel corso dell’assemblea popolare che si era svolta in piazza Cal di Ponte domenica 22 gennaio, avevamo detto che se fossero ripresi i lavori sulle fratte… Read the rest of this entry »

Senza categoria

fiaccolataSabato 28 gennaio 2017 – ore 18,00 – partenza Municipio Mori Via Scuole –

FIACCOLATA

per impedire la totale ditruzione delle fratte e metter in sicurezza subito il masso di roccia che incombe sulle case e sulle popolazione di Mori.

Dopo l’intervento di ieri della celere, della digos e dei carabinieri di Laives –  che hanno scortato Misconel ed i suoi operai e che di fatto hanno militarizzato tutta Mori; il popolo delle fratte, il “comitato da vicolo a vicolo” e tutti i moriani, rispondono con una fiaccolata di protesta.

Di seguito il volantino della Tribù delle fratte:

“”FIACCOLATA DI SOMMA URGENZA

Fissare subito il diedro è necessario e possibile. Ma non lo vogliono fare per logiche di potere giocate sulla nostra pelle!

La “somma urgenza” non è una misura politica a cui ricorrere per ottenere finanziamenti provinciali.

Dopo dieci anni di incuria irresponsabile, Provincia e Comune dichiarano la somma urgenza per imporre un vallo tomo che, oltre a distruggere i terrazzamenti, prolungherebbe il rischio per operai e abitanti di mesi e mesi.

La nuova perizia del Prof. Barla – che senza la resistenza popolare non sarebbe mai stata realizzata – ha dimostrato che il pericolo è massimo.

Fissare il diedro subito è la soluzione che garantisce la maggior sicurezza per gli operai e per gli abitanti.

Il diedro incombe su Via Teatro.

L’arroganza di Provincia e Comune incombe su tutti noi.

Non deleghiamo le nostre vite!

Mobilitiamoci ora.

Sabato 28 gennaio, ore 18,00 –  ritrovo sotto il municipio di Mori – per poi attraversare le strade di Mori

Tribu’ dell Fratte””

Senza categoria

auguri-2017-striscione-fratteMercoledi’ 25 gennaio – ore 20,00 -Auditorium Mori – Via Scuole

Assemblea pubblica

Il Prof. Giani  (professore ordinario di geotecnica dell’università di Milano) presenta la sua relazione sulla situazione del diedro e sulle alternative al vallo tomo.

Di seguito il comunicato diffuso oggi dalla Tribu’ delle Fratte:

“”Fissare il diedro subito!

Visto il fitto groviglio di menzogne attraverso il quale Provincia e Comune cercano disperatamente di nascondere le proprie responsabilità, sarà il caso di ribadire alcune cose, inequivocabili.

Abbiamo lasciato il presidio sulle fratte dopo una lunga e attenta valutazione. Non lo abbiamo certo fatto per la ridicola ordinanza del sindaco, né per la nostra personale incolumità, né, tanto meno, perché avremmo capito finalmente la bontà del vallo tomo.

Abbiamo lasciato la terza fratta (restando comunque nei dintorni, a correre gli stessi rischi degli abitanti) perché in questa fase la priorità è mobilitarsi perché venga fissato immediatamente il diedro (cosa possibile, per cui ci sono già più ditte disponibili e in grado di farlo).

Alla luce della relazione di Barla (che noi prendiamo in considerazione seriamente per quanto riguarda l’analisi del diedro, ma che contestiamo come e più di prima per quanto riguarda il suo utilizzo politico: il progetto provinciale come unica soluzione), le alternative sono secche:

– o fissare il diedro (alcuni giorni, senza nessuno sotto);

– o realizzare i lavori per il vallo tomo senza nessuno sotto (quindi 144 persone in albergo per sei mesi almeno).

Stando così le cose, anche chi era o è favorevole al vallo tomo dovrebbe pretendere la messa in sicurezza immediata del diedro: e poi si discute del resto.

Se l’aver ignorato per anni la reale instabilità del diedro (si è arrivati alla relazione di Barla solo grazie alla mobilitazione popolare) è stato da irresponsabili, riprendere i lavori per mesi con gli operai e gli abitanti sotto è da criminali. Per questo continueremo ad essere davanti al cantiere.

Non siamo noi a chiedere l’evacuazione; è la relazione di Barla che la impone tassativamente a chi gli ha dato l’incarico. Non si incarica un perito e poi si strumentalizzano i suoi calcoli scientifici, in barba alla verità e all’incolumità della popolazione.

La priorità: costringere l’amministrazione comunale a intervenire subito sul diedro.

Per questo e per conoscere le alternative al progetto provinciale di vallo tomo vi invitiamo a partecipare all’assemblea pubblica di mercoledì.

Mercoledi’ 25 gennaio – ore 20,30 – Auditorium di Mori – Assemblea Pubblica

Illustrazione della relazione del Prof. Gian Paolo Giani – docente al Politecnico di Milano – sulle alternative al vallo tomo

Mori, 23 gennaio 2016                                                       tribù delle fratte””

 

Senza categoria
cavalletto posto in via Prearua a Mori per il pericolo di caduta del masso sovrastante

cavalletto posto in via Prearua a Mori per il pericolo di caduta del masso sovrastante

Domenica prossima 22 gennaio – ore 10,30 – Piazza Cal di Ponte – Mori

la tribù delle fratte convoca una

assemblea pubblica straordinaria

in risposta a quanto deciso dalla amministrazione comunale e provinciale.

Di seguito il comunicato:

“”CHI DIFENDE IL TERRITORIO DIFENDE ANCHE LA VITA DEI SUOI ABITANTI!

In un volantino del 22 dicembre, a proposito dell’incarico affidato al professor Barla come tecnico ”super partes”, scrivevamo due cose. La prima era che «la Provincia stabilisce le regole del gioco e anche l’arbitro che dovrebbe esaminarle». La seconda era che «se ci fosse davvero somma urgenza, si procederebbe a mettere in sicurezza il diedro, senza aspettare 150 giorni di lavori sotto la montagna». Per capirlo non ci voleva certo una scienza!

La relazione del professor Barla ha sì appoggiato il progetto del vallo tomo senza poter esaminare le alternative più sicure, ma ha anche fatto emergere le contraddizioni e le gravi mancanze di Provincia, Protezione civile e Sindaco nel garantire l’incolumità della popolazione.

Ci spieghiamo, e vi preghiamo di prestare la massima attenzione al ragionamento.

La situazione del diedro doveva essere nota grazie a una perizia provinciale del lontano 2007. Il 12 dicembre 2016 (dieci anni dopo!) cominciano in Read the rest of this entry »

Senza categoria

befana-sulle-fratte-06-01-2017

 

Venerdi’ 6 gennaio 2017  dalle ore 14,00

La Befana sulle Fratte 

vin brule’- fortaie e musica.

Siete tutte e tutti invitati.

Senza categoria

Sponsors