rosannaOttima riuscita della camminata di ieri a Mori nella quale almeno 150 persone sono sfilate per le vie e le campagne del paese sino al presidio permanente dove da una settimana Rosanna e la Tribu’ delle Fratte e tanti altri stanno impedendo la prosecuzione del cantiere per la costruzione devastante del Vallo Tomo.

Dopo un pranzo insieme e la musica de “I Plebei”, si è svolta un’ affollata assemblea dalla quale sono uscite due richieste perentorie ed inequivocabili:

passeggiata-tribu-delle-fratte-4-12-2016

stop ai lavori del cantiere e revoca della procedura ingiustificata detta di “somma urgenza”.

 

Queste le premesse per arrivare ad un dialogo autentico con la popolazione moriana sul da farsi per la messa in sicurezza dell’abitato.

Anche oggi i lavori sono rimasti fermi davanti alla presenza di una quarantina di cittadini che insieme a Rosanna continuano a monitorare il cantiere.

La redazione

Senza categoria

sito-volantino-presidio-moriQuesta mattina i lavori per il “vallo tomo” di Mori si sono fermati. I cittadini presenti sul posto insieme a Rosanna, hanno manifestato l’intenzione di andare avanti a presidiare il territorio e proseguire nella battaglia che porti ad attuare progetti alternativi (gia’ da tempo presentati da un pool di ingegneri) per mettere in sicurezza l’abitato di Mori. E’ stato distribuito alla cittadinanza un volantino (che riportiamo di seguito) e rilanciati i prossimi appuntamenti:

Venerdi’ 2 dicembre – ore 20,00 – Vicolo Prearua terza fratta – incontro/assemblea e vin brule’ e musica.

 

Domenica 4 dicembre – CAMMINATA LUNGO LE FRATTE – (ritrovo ore 10,00 in piazza Cal di Ponte)
a seguire PRANZO POPOLARE al presidio

“”I LAVORI PER IL VALLO TOMO SI POSSONO FERMARE!
Il progetto Vallo Tomo distruggerebbe una zona bellissima, quella delle Fratte – esempio di costruzioni umane

Read the rest of this entry »

Senza categoria

Da due giorni Rosanna Bazzanella e’ accampata sulle fratte di Mori (vicino a Montalbano) con la sua tenda ed il suo coraggio, determinata ad impedire i lavori per la costruzione del “vallo tomo” a Mori.

Cosa sono le fratte?

Le fratte di Mori sono dei Read the rest of this entry »

Senza categoria
https://youtu.be/rz7iZbf-83M

Senza categoria

cenanotavlavis-2I comitati notav di Lavis e Trento, vi invitano sabato 19 novembre-ore 20,00- sala polivalente Viale Mazzini (vicino al campo di calcetto) ad una cena vegana per sostenere i costi dell’acquisto di una tensostruttura per il presidio notav di Acquaviva. Seguirà il concerto con Milo Brugnara.

Per prenotare: lavisnotav@gmail.com – Giulia 3402254307

Senza categoria

murales-notav-trento-nov-2016

Da ieri, in zona San Severino a Trento, campeggia un murales notav e stilizzata una trivella con sopra delle persone che la bloccano. E’ stato distribuito un volantino (che riportiamo di seguito), in solidarietà di Nicoletta Dosio e dei 26 notav trentini colpiti da decreto penale per i fatti delle Novaline (Mattarello) quando una trivella per i sondaggi del Tav Brennero e scortata da celere e carabinieri, è stata fermata a “furor di popolo”.

“”I momenti in cui bisogna scegliere

Chiunque abbia mai provato a impedire una qualche imposizione da parte delle istituzioni o del potere economico ha sperimentato una verità che nessuna propaganda riesce a nascondere: il giusto e il legale non coincidono; ci sono momenti in cui bisogna scegliere da che parte stare.
Non esiste oppressione, per quanto feroce, che non possa essere Read the rest of this entry »

Senza categoria

apocrifi-12-11-2016-a3

 Il Comitato Notav Mamme Marco vi invita a passare un sabato pomeriggio/sera ricco di informazioni, convivialita’ e musica.

Il programma:

ORE 17,00 – incontro con Claudio Campedelli – ” L’inutilità intrinseca del TAV Brennero: salute – A22 – ambiente – amministrazioni locali”. Campedelli esporrà la strategia del “percorso più breve”, proponendo soluzioni praticabili da oggi a cui seguirà il dibattito.

ORE 19,00 – Buffet e Vin Brulè in compagnia

ORE 21,00 – Concerto Apocrifi (in quartetto) – Tributo a De Andre’

Senza categoria

reggaedubsession1ottobreDalle 19,00 aperitivo-buffet. A seguire concerto Ska, Reggae e Dub Session.

Il ricavato della serata sosterra’ l’acquisto della tensostruttura per il presidio.

Senza categoria

nicoletta

Nicoletta Dosio, 70 anni, ex insegnante di liceo e storica leader No Tav, racconta la notifica, (di seguito la sua lettera) avvenuta presso la sua abitazione a Bussoleno, della misura cautelare degli arresti domiciliari emessi dal gip in sostituzione a quella dell’obbligo di dimora. L’aggravamento arriva dopo la sua scelta di non rispettare le precedenti misure restrittive rivendicando il diritto al dissenso e alla liberta’, denunciando la militarizzazione e repressione in atto in Val di Susa. Il 23 giugno scorso – nell’ambito di un’inchiesta sulla manifestazione del 28 giugno 2015 , Nicoletta era stata accusata di resistenza aggravata a pubblico ufficiale e sottoposta alla misura di obbligo di presentazione quotidiana ai carabinieri di Susa, mai ottemperata e il 27 luglio tale misura, su ricorso del pm Antonio Rinaudo (soprannominato dai valsusini “il pm con l’elmetto”), era stata aggravata con quella dell’obbligo di dimora in Bussoleno.

Noi esprimiamo il nostro sostegno e la nostra piena solidarieta’ a Nicoletta che ha sempre messo con tranquillita’ e determinazione la propria persona tra la violenza di coloro che dovrebbero rappresentare lo stato e la propria terra: una battaglia giusta, serena ed alla luce del sole. Vi ricordiamo che sono migliaia le sanzioni ed i provvedimenti restrittivi e giudiziari che la popolazione della Val Susa ha subito in questi ultimi anni e che continua a subire senza che nessuno intervenga a suo favore. Uomini, donne, ragazzi, anziani, schiacciati da una repressione dal pugno di ferro ingiusta e senza precedenti.  Vergogna!!

“”Sono arrivati, all’alba, con la notifica dei domiciliari.

Il latrare di Argo al cancello, la mia casa nel disordine del primo mattino, il tuffo al cuore inevitabile anche quando sei preparata e ti aspetti gli eventi, il senso della tua intimita’ violata.

Domiciliari che non rispettero’, come non ho  Read the rest of this entry »

Senza categoria

Statua Presidio notavInaugurata il 27 agosto 2016, al presidio Acquaviva e Resistente notav, la statua che diviene anch’essa un altro simbolo della nostra lotta contro la devastazione dell’alta velocita’ in Trentino. La statua intitolata “solo i bambini aprono le montagne” – opera e dono dell’artista autoctono Claudio Passamani – e’ stata posta su una base rettangolare del peso di 20 quintali, sulla quale sono state scolpite (con apposito strumento) le tante firme dei partecipanti, ad iniziare proprio dai bimbi, che potranno utilizzarla anche per giocarvi sopra.

L’opera vuol sottolineare cio’ che i bambini vedono nelle montagne: sogni e segreti…animali preistorici…nuvole…favole…tesori…ma i sogni lasciano intatto cio’ che toccano…”apriti sesamo”…e’ l’unico modo per aprire la montagna.

Dal blocco grezzo di marmo emerge scolpito il volto di una donna.

Piu’ in basso dal marmo escono due mani in bronzo: la donna – la “montagna madre” – apre la mano ai bambini, apre ed accoglie tutti coloro che l’hanno vissuta e percorsa per motivi diversi ed ancora la percorrono, la tutelano, la rispettano. Un pugno chiuso sbarra invece la strada a coloro che vogliono devastarla per depredarne le risorse. Ancora oltre, il meraviglioso marmo levigato che mostra (come le nostre montagne) la purezza e la bellezza che questo materiale  puo’ raggiungere, sul quale e’ stato scolpito il titolo  dell’opera.

Firme statua presidfio notav

Ringraziamo Claudio Passamani per questa sua preziosa interpretazione della lotta notav che sempre piu’ donne, uomini, giovani ed anziani stanno portando avanti con fermezza e coerenza ed anche tutti coloro che hanno collaborato personalmente col proprio lavoro e con le proprie risorse.

La redazione

Senza categoria

Sponsors